Introduzione

Le lingue a Malta

Malta ha due lingue ufficiali parlante correttamente da quasi tutti gli abitanti: il maltese e l’ inglese. Anche l’ italiano è ampliamente parlato. Approssimatamente la metà degli abitanti lo parla.

Introduzione

Sapere la lingua inglese è molto importante, ma avere una conoscenza di maltese e italiano sull’ isola può costituire un vero vantaggio.

Il maltese

Il maltese ha origine dal siculo-arabo, un dialetto che si è sviluppato a Malta, in Sicilia e nell’ Italia meridionale dopo la conquista araba della zona nel IX secolo. Alcune tracce di maltese apparirono già nel XIV secolo, quando un gruppo di monaci benedettini dovettero rinunciare alla costruzione di un monastero sull’ isola, perchè non riuscivano a capire la lingua locale.
Il primo documento scritto che conosciamo risale al XV secolo ed è una poesia intitolata “cantilena” da Pietro Caxara. Nel 1640 un cavaliere francese di nome Françoise de Vion Thézan Corte scrisse il primo dizionario maltese che contiene regole di grammatica maltese ed una sezione dedicata a come dare ordini ai soldati.

Il maltese usa l’ alfabeto romano con l’ aggiunta di alcune lettere come la ż (usata anche in polacco) ċ, ġ, ħ, e għ. Essa è l’ unica lingua semitica che utilizzi le lettere dell’ alfabeto latino. Circa la metà del vocabolario latino deriva dall’ italiano e dal siciliano e circa il 20% dall’ inglese.
Ci sono circa 371.000 parlanti di maltese nel mondo (2007) di cui 300.000vivono a Malta. Esistono molte varianti e molti dialetti della lingua, nonostante le ridotte dimensioni dell’ isola. Tuttavia, queste differenze tendono a diminuire sotto l’ influenza dei mezzi di comunicazione modeni e centralizzati.

La conoscenza del maltese non è necessaria per andare avanti sull’ isola, dato che tutti parlano inglese. Ma potrebbe comunque costituire un punto a favore per riscontrare la simpatia della gente del posto.

L’ inglese

L'inglese è la lingua comune ufficiale a Malta ed è parlata da quasi tutta la popolazione. È stata introdotta nell'isola nel 1800, quando gli inglesi cacciarono i francesi, i quali avevano preso il controllo di Malta nel 1798. Grazie alla posizione strategica di Malta al centro del Mediterraneo, è diventato il quartier generale della marina britannica. Alcuni tentativi sono stati fatti nel 1950 per integrare l'isola come parte integrante del Regno Unito. Nonostante ciò, Malta divenne indipendente nel 1964 come dominio all'interno del Commonwealth britannico, con Elisabetta II come capo di stato. Infine, nel 1974, l'isola divenne una Repubblica e le ultime truppe inglesi la abbandonarono nel 1979.
L'inglese è molto importante a Malta, in quanto è la lingua in cui vengono effettuate la maggior parte delle cose. Un buon esempio è dato dall'Università di Malta, che offre la maggior parte dei suoi corsi in lingua inglese. È quindi facile per gli anglofoni cavarsela a Malta, poichè questa lingua viene utilizzata in ogni aspetto della vita quotidiana.

L’ italiano

L'influenza italiana su Malta ebbe inizio nel 1194, quando l'isola venne sequestrata dagli arabi e divenne parte del Regno di Sicilia. Nel 1530 Carlo V consegnò Malta nelle mani del Cavaliere Hospitallers di St John, che era stato espulso da Rodi dagli Ottomani nel 1522. L’ italiano è stato scelto come lingua ufficiale di Malta. Tuttavia, introdotta dai Cavalieri, l’ italiano è rimasto l' idioma delle famiglie aristocratiche e delle élite. Ciò significa che all'inizio del secolo scorso solo il 15% della popolazione poteva parlare la lingua.

Dal 1934, l'italiano non è più una lingua ufficiale di Malta, ma ha riottenuto importanza. L'Italia è uno dei principali partner commerciali dell'isola e un sacco di aziende, prodotti e forniture sono italiani. Oggi, la lingua è parlata da oltre il 60%della popolazione e ciò darà un vantaggio reale dato che molte aziende hanno collegamenti diretti con l'Italia.

Malta oggi

Il maltese, l’ inglese e l’ italiano sono tutti utilizzati dai media. La maggior parte delle trasmissioni televisive a Malta sono in inglese o in maltese, anche se anche le trasmissioni italiane raggiungono l'isola. I programmi radio tendono ad essere in maltese e non in inglese. La maggior parte dei siti web sono scritti in inglese con, in media, solo due su dodici siti in lingua maltese.

Inglese e maltese sono materie di studio obbligatorie dalla scuola primaria.

Poichè Malta è multilingue, certe parole e frasi sono note come 'Minglish'. Questo non è universalmente parlato a Malta, ma esiste in alcune località e alcuni gruppi sociali.

Sapere la lingua inglese è molto importante, ma avere una conoscenza di maltese e italiano sull’ isola può costituire un vero vantaggio.

Il maltese

Il maltese ha origine dal siculo-arabo, un dialetto che si è sviluppato a Malta, in Sicilia e nell’ Italia meridionale dopo la conquista araba della zona nel IX secolo. Alcune tracce di maltese apparirono già nel XIV secolo, quando un gruppo di monaci benedettini dovettero rinunciare alla costruzione di un monastero sull’ isola, perchè non riuscivano a capire la lingua locale.
Il primo documento scritto che conosciamo risale al XV secolo ed è una poesia intitolata “cantilena” da Pietro Caxara. Nel 1640 un cavaliere francese di nome Françoise de Vion Thézan Corte scrisse il primo dizionario maltese che contiene regole di grammatica maltese ed una sezione dedicata a come dare ordini ai soldati.

Il maltese usa l’ alfabeto romano con l’ aggiunta di alcune lettere come la ż (usata anche in polacco) ċ, ġ, ħ, e għ. Essa è l’ unica lingua semitica che utilizzi le lettere dell’ alfabeto latino. Circa la metà del vocabolario latino deriva dall’ italiano e dal siciliano e circa il 20% dall’ inglese.
Ci sono circa 371.000 parlanti di maltese nel mondo (2007) di cui 300.000vivono a Malta. Esistono molte varianti e molti dialetti della lingua, nonostante le ridotte dimensioni dell’ isola. Tuttavia, queste differenze tendono a diminuire sotto l’ influenza dei mezzi di comunicazione modeni e centralizzati.

La conoscenza del maltese non è necessaria per andare avanti sull’ isola, dato che tutti parlano inglese. Ma potrebbe comunque costituire un punto a favore per riscontrare la simpatia della gente del posto.

L’ inglese

L'inglese è la lingua comune ufficiale a Malta ed è parlata da quasi tutta la popolazione. È stata introdotta nell'isola nel 1800, quando gli inglesi cacciarono i francesi, i quali avevano preso il controllo di Malta nel 1798. Grazie alla posizione strategica di Malta al centro del Mediterraneo, è diventato il quartier generale della marina britannica. Alcuni tentativi sono stati fatti nel 1950 per integrare l'isola come parte integrante del Regno Unito. Nonostante ciò, Malta divenne indipendente nel 1964 come dominio all'interno del Commonwealth britannico, con Elisabetta II come capo di stato. Infine, nel 1974, l'isola divenne una Repubblica e le ultime truppe inglesi la abbandonarono nel 1979.
L'inglese è molto importante a Malta, in quanto è la lingua in cui vengono effettuate la maggior parte delle cose. Un buon esempio è dato dall'Università di Malta, che offre la maggior parte dei suoi corsi in lingua inglese. È quindi facile per gli anglofoni cavarsela a Malta, poichè questa lingua viene utilizzata in ogni aspetto della vita quotidiana.

L’ italiano

L'influenza italiana su Malta ebbe inizio nel 1194, quando l'isola venne sequestrata dagli arabi e divenne parte del Regno di Sicilia. Nel 1530 Carlo V consegnò Malta nelle mani del Cavaliere Hospitallers di St John, che era stato espulso da Rodi dagli Ottomani nel 1522. L’ italiano è stato scelto come lingua ufficiale di Malta. Tuttavia, introdotta dai Cavalieri, l’ italiano è rimasto l' idioma delle famiglie aristocratiche e delle élite. Ciò significa che all'inizio del secolo scorso solo il 15% della popolazione poteva parlare la lingua.

Dal 1934, l'italiano non è più una lingua ufficiale di Malta, ma ha riottenuto importanza. L'Italia è uno dei principali partner commerciali dell'isola e un sacco di aziende, prodotti e forniture sono italiani. Oggi, la lingua è parlata da oltre il 60%della popolazione e ciò darà un vantaggio reale dato che molte aziende hanno collegamenti diretti con l'Italia.

Malta oggi

Il maltese, l’ inglese e l’ italiano sono tutti utilizzati dai media. La maggior parte delle trasmissioni televisive a Malta sono in inglese o in maltese, anche se anche le trasmissioni italiane raggiungono l'isola. I programmi radio tendono ad essere in maltese e non in inglese. La maggior parte dei siti web sono scritti in inglese con, in media, solo due su dodici siti in lingua maltese.

Inglese e maltese sono materie di studio obbligatorie dalla scuola primaria.

Poichè Malta è multilingue, certe parole e frasi sono note come 'Minglish'. Questo non è universalmente parlato a Malta, ma esiste in alcune località e alcuni gruppi sociali.

Quest'articolo è stato d'aiuto?

Vuoi mandarci commenti, suggerimenti o domande su questo tema? Scrivici qui: